Presentazione di Arabpop Palestina
Presentazione di Arabpop Palestina

Mercoledi 26 Giugno al C.S.O.A. Officina 99 ritorna la rassegna “ Fuori dal centro”.

Ore 19:00 : Presentazione del sesto numero di Arabpop con Olga Solombrino (redazione Arabpop) e attivistx del centro culturale Handala Ali. Questa edizione è dedicata alla Palestina per una scelta precisa della redazione in seguito agli eventi deflagrati nella Striscia di Gaza e in risposta al silenziamento delle voci palestinesi nel dibattito pubblico italiano e internazionale. Si da spazio a storie poco conosciute, dimenticate o taciute nella narrazione dominante, e che invece sono cruciali per ricostruire un quadro più ampio di una Palestina culturalmente vivacissima, ricca e stratificata. Dai palestinesi e dalle palestinesi di Gaza, della Cisgiordania e della diaspora emerge la necessità e l’urgenza di ascoltare la loro narrazione e l’invito a cambiare il nostro punto di vista. Per fare della Palestina non una metafora o un’astrazione, ma una realtà concreta che grida al mondo la sua esistenza e la volontà di continuare a esistere.

Ore 21:30: Live di Shadi Zaqtan, chitarrista, compositore e cantautore di Ramallah, considerato uno dei primi artisti alternativi palestinesi. Con il suo primo disco “About a country” pubblicato nel 2008, contribuisce alla nascita di un nuovo genere musicale, il Blues palestinese, combinando il blues tradizionale americano con voce e testi in arabo. Una musica evocativa e una poesia senza compromessi sono gli elementi che caratterizzano il suo lavoro musicale, le sue canzoni sono storie di vita quotidiana nei territori occupati delle Cisgiordania utilizzando esclusivamente chitarra acustica e voce.

Shadi nasce in esilio nel 1978 da genitori appartenenti all’”Organizzazione per la Liberazione della Palestina” ed è cresciuto tra Oman, Siria, Beirut e Tunisi prima di tornare in patria. Il vocabolario poetico ha sempre fatto parte della sua vita, perché suo nonno, Khalil Zaqtan, era un poeta classico, mentre suo padre, Ghassan Zktan, un poeta modernista.
Ha gestito un locale nella città vecchia di Ramallah, diventato negli anni un quartier generale per musicisti ed artisti e una cassa di risonanza per la sua musica che ormai e parte integrante della città.

A seguire dj set di Ortensio

Durante la serata cena a base di pita vegana e vegetariana

18 days ago
Officina 99
Via Gianturco 101, Napoli, Campania